In occasione del Festival della Parola l’Istituto “G. Caboto” di Chiavari ha raddoppiato la propria attività rispetto alla passata edizione.

Le attività del Caboto in occasione del Festival della Parola

Il maggior impegno del Caboto per il Festival è stato possibile grazie all’impegno a 360° di docenti e studenti, dalla disponibilità dell’organizzatrice Enrica Corsi e dalla sensibilità dell’Amministrazione Comunale nei confronti di un pieno coinvolgimento delle scuole.

Di seguito elencate le attività e i progetti a cura dell’istituto chiavarese:

  • Attività di accoglienza ed organizzazione (già da adesso) da parte degli studenti nelle varie iniziative del Festival;
  • Adeguata pubblicizzazione delle iniziative (presso i commercianti e la cittadinanza) da parte degli studenti;
  • Collaborazione degli studenti con Radio Agorà per la registrazione di “pillole” di poesia in lingua straniera con successiva traduzione e supporto del desk della radio;
  • Animazione teatrale della Compagnia Teatrale del Caboto presso Villa Rocca della fiaba “Le avventure di Firolò” di Francesca D’Atri; evento di giovedì 30 Giugno alle ore 15,00;
  • Progetto “Sui passi di Montale a Chiavari”, per una riscoperta di un Montale “chiavarese” e rappresentazione finale con video presso Società Economica Venerdì 1 Giugno ad opera del prof. Renzo Ronconi;
  • Prima Edizione Premio di poesia “Giovanni Caboto” aperto a tutti; premiazione c/o Società Economica sabato 2 Giugno;
  • “Oltre il confine”. Presentazione delle poesie e delle riflessioni sui testi di Giorgio Gaber, scritte dagli studenti del Carcere di Chiavari, che verranno ascoltate nel corso della manifestazione;
  • Presentazione del libro di Salvo Agosta del libro “Quell’attimo di gioia” presso la Libreria “Pane e Vino”; presenta il volume il Dirigente Scolastico del Caboto Glauco Berrettoni;
  • Progetto: “Fugassa: autentica genovese. Un brand da scoprire”. Presentazione del brand ideato dagli studenti del grafico, con set fotografico ed assaggio della focaccia.