Il Carnevale si conferma una ricorrenza molto sentita a Sestri Levante che grazie alla volontà organizzativa delle associazioni del territorio e al supporto del Comune di Sestri Levante, attraverso Mediaterraneo Servizi, si popola di iniziative che attraversano la città e le frazioni.

Gli appuntamenti di Carnevale

Dopo la festa di domenica scorsa in piazza Matteotti, sabato 10 febbraio, alle 15, il “Carneval Rio de Ginestra” dà appuntamento a San Bartolomeo, presso il campo sportivo, con musica, giochi e la rottura della pentolaccia.

Sempre sabato 10 alle 15 e alle 17, il MuSel, Museo Archeologico e della Città, offre due laboratori gratuiti a tema carnevalesco. Alle 15 è in programma “Carnevale in giro per la Liguria: I più famosi Carnevali liguri”, per scoprire la storia dei Carnevali più famosi della nostra regione, mentre alle 16 viene proposto “Capitan Spaventa & C.: maschere e personaggi in Liguria” per conoscere le maschere tipiche del Carnevale ligure. Al termine di entrambe le attività verrà confezionato un piccolo ricordo della giornata. I due laboratori sono gratuiti e sono riservati a bambini dai 6 agli 11 anni, con un massimo di 15 partecipanti. Occorre prenotare l’attività presso il desk MuSel 0185/478530 o via mail a: prenotazione@musel.it.

Leggi anche:  La Ghio «non lascia le cose a metà»

Domenica 11 febbraio un appuntamento sempre molto atteso e amato da grandi e piccini: il Carnevale del Bagnun, presso i giardini di via Brin a Riva Trigoso, che, a partire dalle 15, offrirà un pomeriggio di divertimento a tutti i partecipanti.

Martedì 13, appuntamento con gli Amici del Parco al parco Mandela a partire dalle 15, con la grande festa di carnevale con musica, merenda e giochi per tutti i bambini.

Sabato 17 è il turno dell’ass. Noi di Pila che organizza la festa di Carnevale al parco Sterza, a partire dalle 15: anche in questa occasione tanto divertimento e giochi per tutti i partecipanti.

Chiudono i festeggiamenti di Carnevale ancora gli Amici del Parco, questa volta al parco Monti nel quartiere della Lavagnina, domenica 18 febbraio a partire dalle 15: giochi, musica, merenda e la rottura della pentolaccia come da tradizione.