Prende il via, anche quest’anno, il maggio dei Parchi della Liguria, collegato alla Giornata Europea dei Parchi che si celebra il 24 maggio: un’occasione eccezionale per conoscere il territorio regionale percorrendo strade meno note e sentieri verticali che dal mare arrivano fino a 2.000 metri.

Maggio dei Parchi della Liguria

Trekking, sport all’aperto, scoperte naturalistiche per i più giovani, antichi borghi e castelli lungo boschi e crinali per gustare i sapori della tradizione pernottando in accoglienti rifugi, foresterie e bed breakfast. Tutto questo grazie al coordinamento Federparchi Liguria che riunisce gli otto parchi liguri, di cui uno, quello delle Cinque Terre, nazionale (due, contando quello di Portofino, che sta proprio in questo periodo affrontando la transizione anch’esso a Parco Nazionale).

Le iniziative che prendono il via sabato 5 maggio per concludersi martedì 5 giugno, giornata mondiale dell’ambiente, vogliono cogliere l’occasione per attirare in Liguria un pubblico sempre crescente interessato al turismo verde. In particolare il 13 maggio, in occasione della giornata nazionale “In cammino nei Parchi” sono previsti grandi eventi in tutti gli 8 parchi liguri, in collaborazione con il Club Alpino Italiano e la Federazione Italiana Escursionismo, per avviare all’escursionismo all’interno delle aree protette, un pubblico sempre nuovo e motivato alla vita all’aria aperta.

E tra le innumerevoli iniziative messe in campo: le camminate sui sentieri a ridosso dell’arco alpino nel Parco delle Alpi liguri, l’osservazione dei grandi rapaci in transito nel Parco del Beigua, la fioritura dei narcisi nel Parco dell’Antola, oppure una gita sul famoso trenino della miniera di Gambatesa nel Parco dell’Aveto o i grandi panorami fra mare e terra nel Parco di Portofino, i terrazzamenti a picco sul mare alle Cinque Terre e una visita nell’unico parco fluviale della Liguria, quello di Montemarcello Magra o nel Parco agricolo di Piana Crixia al confine tra Liguria e Piemonte.

Leggi anche:  Cantamaggio, tradizione ritrovata

«La Giunta regionale, insieme all’Agenzia In Liguria, ha messo un forte impegno per promuovere le iniziative e creare un’offerta in grado di allargare il raggio delle mete, ampliandolo al nostro entroterra e destagionalizzando le presenze – spiega l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – Per sostenere adeguatamente questo settore la Regione ha siglato con le parti sociali un patto che rappresenta un significativo passo avanti, incentivando le imprese a stipulare contratti che vadano oltre la consueta assunzione stagionale, attraverso bonus occupazionali che favoriscano la costituzione di rapporti di lavoro a tempo indeterminato».

«Con queste iniziative – aggiunge Roberto Costa coordinatore di Federparchi – i parchi liguri dimostrano, attraverso un importante lavoro di squadra, la propria capacità di fare rete e di portare in Liguria un pubblico sempre crescente, sia dall’Italia che dall’estero, in un periodo cosiddetto di bassa stagione, evidenziando così come la Liguria meriti di essere visitata non solo per il mare, ma anche per l’entroterra e le proprie aree verdi».

Tutte le informazioni sulle iniziative organizzate in occasione del Maggio dei Parchi sono a disposizione sul sito www.lamialiguria.it. e anche sul sito www.beactiveliguria.it.