Avegno, ritorna il Premio di poesia “La Campana”  da sempre un appuntamento particolarmente atteso dai poeti del Tigullio e Genovesato.

Si possono candidare poesie in lingua italiana o in dialetto

Quest’anno si svolgerà la XXVII^ edizione. Il premio è così articolato: Sezione A, poesia in lingua italiana; sezione B poesia nei dialetti liguri con versione in lingua italiana  (si partecipa con una sola lirica a tema libero, massimo 30 versi edita o inedita, ma mai premiata con il primo premio in altri concorsi similari).

Le poesie dovranno essere così inviate: – n. 5 copie anonime, su carta bianca, scritte a macchina e non dovranno contenere alcuna scritta, disegno o altro segno distintivo pena l’eliminazione; – n. 1 copia recante le generalità, l’indirizzo, il numero telefonico. Su tale copia dovrà essere indicato che la poesia è di propria produzione e che l’autore risulta o non risulta iscritto nelle liste della S.I.A.E. onde evitare contestazioni. Inoltre dovrà contenere l’autorizzazione all’inserimento sul sito internet o altre pubblicazioni fatte (senza scopo di lucro) dalla Pro Loco e/o in collaborazione con altri enti.

Leggi anche:  Testana in festa, arriva la «Mangiacorta»

I plichi dovranno essere inviati a Pro Loco di Avegno c/o Comune di Avegno – 16036 Avegno (Ge). Quanto prima sarà resa nota la data della scadenza per la presentazione delle poesie e il giorno della premiazione che solitamente si svolge alla fine di novembre.

Come sempre, in palio coppe e medaglie per i partecipanti.