Una truffa internazionale ai danni dell’Unione europea per 1 milione 400mila euro e una relativa evasione fiscale per circa 2 milioni di euro. A scoprirla la Guardia di finanza di Genova. Posto sotto sequestro anche il castello di Vignolo a Mezzanego.

Una truffa internazionale per 1 milione 400mila euro e una relativa evasione fiscale per circa 2 milioni di euro

Doveva essere un progetto di ricerca innovativo finanziato con fondi Ue per la realizzazione di alcuni hovercraft destinati a interventi di tipo ambientale in mare. Ma quei fondi sarebbero serviti solo a rimettere in sesto le finanze di due coniugi di origine veneta e lombarda e a estinguere l’ipoteca accesa sul castello. La truffa ai danni dell’Unione europea è stata scoperta dalle Fiamme gialle in collaborazione con i funzionari dell’Olaf, l’ufficio europeo antifrode che indaga sulla destinazione dei fondi comunitari. I due imprenditori sono accusati di malversazione e truffa ai danni dell’Ue, falso in bilancio, bancarotta fraudolenta e dichiarazione fraudolenta.