Voleva che la sua ragazza si comportasse seguendo certe regole. Ispirate alla religione islamica, diceva lui, che nel frattempo si era fatto sempre più brusco nei modi. In realtà la religione non c’entrava nulla.

Il 18enne voleva imporre presunte regole religiose, la ragazza è stata aggredita nei pressi di piazza Mazzini a Chiavari

Una diecina di giorni fa il ragazzo  ha sorpreso la 17enne nei pressi di piazza Mazzini a Chiavari e l’ha intrappolata contro un muro per poi palparla e aggredirla. La ragazza è riuscita a divincolarsi ed è scappata in cerca di aiuto. Gli agenti del commissariato di polizia di Chiavari, dopo aver chiuso l’indagine visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza cittadine, hanno chiesto e ottenuto una misura cautelare per il giovane, un 18enne di origini marocchine. Il giudice per le indagini preliminari di Genova ha imposto al ragazzo il divieto di avvicinarsi all’ex fidanzata. Le accuse contestate sono stalking e violenza sessuale. Dalle indagini è emerso come il 18enne non abbia legami o interessi per il fondamentalismo religioso. A dare la notizie l’edizione odierna de Il Secolo XIX.