È stato tratto in arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio ieri sera dai carabinieri di Santa Margherita un 48enne del posto, pescatore, dopo che dalla perquisizione domiciliare effettuata dai militari, nella casa di questi sono stati rinvenuti 400 grammi di hashish ed altri 300 grammi di marijuana, oltre alla strumentazione per il confezionamento e taglio della droga e ben 2.500 euro in contanti, presumibilmente ricavato dell’attività di spaccio. Nei guai non solo il pescatore di Santa Margherita: a conclusione della stessa attività d’indagine, infatti, è scattata la denuncia a piede libero anche per il figlio 23enne, residente a Rapallo, a sua volta trovato in possesso di 5 grammi di hashish, bilancini ed altro materiale per il confezionamento. Nel corso dell’operazione i militari dell’Arma hanno anche pizzicato due minorenni anch’essi in possesso di hashish: per costoro è scattata la segnalazione come consumatori in Prefettura.