È morto al San Martino di Genova Vittorio Crovetto, l’uomo di 88 anni caduto e soccorso martedì a Castiglione Chiavarese.

A tradire Crovetto il ginocchio che a breve si sarebbe operato

Vittorio Crovetto, 88 anni, avrebbe a breve dovuto sottoporsi ad un’operazione al ginocchio: ed è stato proprio quello a tradirlo martedì scorso, cedendo e facendolo rovinare al suolo in strada a Missano. Nella caduta l’anziano si era procurato un gravissimo trauma cranico e le sue condizioni erano subito apparse critiche ai soccorritori: condotto d’urgenza in elicottero e ricoverato all’ospedale San Martino di Genova, in rianimazione, non è riuscito a superare la notte, ha reso noto il Secolo XIX di oggi.

Crovetto era un volto noto della storia dello sport locale:  tra i fondatori della squadra di pallanuoto del Bogliasco nonché di essa portiere negli anni ’50, uno dei suoi due figli, Stefano, ne aveva calcato le orme sino a raggiungere la rosa della nazionale. L’88enne si era appena, da pochi giorni, sottoposto alla visita preparatoria per l’operazione nella quale gli sarebbe stata applicata una protesi al ginocchio: ma il fato ha voluto che per Crovetto il tempo non fosse più sufficiente.