Nei guai un casarzese di 50 anni, dopo essere stato soggetto agli accertamenti da parte dei Carabinieri in merito alle armi che deteneva: sinora regolarmente, ma oggetto di trattamento cautelativo per decadenza dei requisiti psicofisici richiesti. Nei controlli, infatti, l’uomo è stato sorpreso in possesso di oltre 3mila munizioni a pallini di vari calibri, superiori al massimo consentito per la detenzione senza relativa denuncia all’Autorità. Oltre ad esse in possesso dell’uomo sono state trovate altre 110 munizioni a palla e 5 chili di polvere da sparo per la ricarica di cartucce, anch’essa quantità eccedente a quella consentita senza specifica autorizzazione del Prefetto.

Armi e munizioni sono dunque state sequestrate dai militari dell’Arma, che hanno deferito il 50enne in stato di libertà per detenzione abusiva di munizioni.