La Polizia di Stato ha arrestato un 22enne ecuadoriano per la detenzione ai fini di spaccio di oltre mezzo etto di marijuana.

L’operazione è stata condotta nella notte dalla polizia del commissariato di Chiavari

Ieri sera, personale del Commissariato Chiavari ha effettuato un servizio d’osservazione in abiti borghesi per contrastare il fenomeno dello spaccio, concentrando la propria attività nella zona del porto e della stazione ferroviaria. E proprio in treno è arrivato il 22enne, noto per i suoi precedenti per spaccio che, appena sceso, si è avvicinato ad un gruppo di giovani in attesa, che i poliziotti avevano già adocchiato da diversi minuti. Quando la compagnia così formata si è incamminata sul lungomare, diretta ai giardini del porto, gli agenti sono intervenuti per procedere al controllo. È così saltata fuori una confezione di marijuana che l’Ecuadoriano nascondeva negli slip. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di sequestrare ulteriori 8 involucri della medesima sostanza ed il materiale utile al confezionamento. L’arrestato, gravato da numerosi precedenti anche specifici, sarà giudicato questa mattina per direttissima. Quello di stanotte è solo l’ultimo arresto di una più articolata attività di contrasto allo spaccio che, da diverso tempo, sta portando avanti il Commissariato Chiavari. Negli ultimi mesi, infatti, sono stati effettuati 7 arresti, 13 persone sono state denunciate a piede libero e 18 sono state sanzionate quali consumatori di stupefacenti. Nel complesso sono stati sequestrati circa un etto e mezzo di eroina, 4 etti di hashish e 3 chili e mezzo di marijuana.