Avevano litigato mentre i propri figli si stavano affrontando nella gara di campionato, e venuti alle mani, sono andati in ospedale a farsi medicare. Dalla gara del 21 gennaio scorso tra Real Fieschi e Baiardo alla denuncia dei Carabinieri con la richiesta di Daspo per entrambi i genitori.

Richiesta di Daspo per i due genitori che si sono azzuffati durante la partita dei figli

Avevano litigato nella tribuna del campo San Martino di San Salvatore di Cogorno. Ma, mentre i loro figli si affrontavano sportivamente sul campo, loro, dopo gli insulti, sono passati alle vie di fatto, azzuffandosi l’uno contro l’altro. Parliamo della partita del campionato di Promozione del 21 gennaio scorso tra Real Fieschi e Angelo Baiardo, terminata per la cronaca (sportiva) 1-1. I padri dei due avversari, per la zuffa sono stati allontanati dal campo sportivo, e alla fine, si sono recati al nosocomio lavagnese per essere medicati.

I due genitori denunciati dai Carabinieri di Lavagna

I carabinieri di Lavagna hanno identificato e denunciato per lesioni, i due padri. Inviate, inoltre le richieste di daspo al questore, i provvedimenti che ordinano il divieto ad assistere a manifestazioni sportive. Protagonisti del brutto episodio un casarzese di 57 anni e un genovese di 48. Il primo era stato dimesso dall’ospedale con una prognosi di 20 giorni, il secondo di 30 giorni. Dopo le prime indagini, gli inquirenti hanno ascoltato i due litiganti, per poi far scattare le denunce. Ed eventualmente, il provvedimento di Daspo. Che impedirebbe ai due litiganti di non assistere le partite dei propri figli per un bel pò di tempo.