Nella serata di ieri domenica 11 marzo una frana si è abbattuta al km 4,9 (lato Val Fontanabuona) della Sp 42 di Romaggi, già chiusa da giovedì sera al km 20 (lato Valle Sturla): diverse frazioni della Val Cichero sono rimaste irraggiungibili per un paio d’ore, finché la situazione è stata risolta degli operai di Città Metropolitana. Senso unico alternato sulla Sp 47 di S. Vittoria.

Rimossa la frana caduta al km 4,9 della Sp 42 di Romaggi

Isolamento della Val Cichero scongiurato ieri grazie all’intervento degli operai di Città Metropolitana di Genova, che su input dall’Unità di Crisi Viabilità hanno rimosso una frana caduta al km 4,9 della Sp 42 di Romaggi, sul lato verso la Val Fontanabuona, ovvero l’unico lato percorribile della strada dopo la chiusura per un’altra grossa frana, da giovedì sera, del lato che scende verso la Valle Stura: la val Cichero è rimasta così isolata soltanto per un paio d’ore, il tempo necessario a rimuovere i detriti sulla carreggiata e riaprire la strada al km 4,9 con un senso unico alternato, ripristinando l’accessibilità delle frazioni della valle.

Leggi anche:  Tentò di affogare il figliastro a Recco: condannato

Risolta anche la frana al km 3 della Sp 32 di Leivi

Risolta prima delle 8 di questa mattina, invece, la frana al km 3 della Sp 32 di Leivi, dove fino alle 21 di ieri era in vigore un senso unico alternato.