La Corte d’assise d’Appello di Genova ha chiuso ieri mattina la vicenda giudiziaria sull’omicidio del corriere della droga Giovanni Lombardi.

Delitto Lombardi, confermati 25 e 22 anni per i complici di Marietto Rossi

Sono state confermate, ieri mattina, le due pene di primo grado per i complici di Marietto Rossi nel delitto Lombardi. Cosimo Catalfamo e Mario Calderoni sono stati condannati a 25 e a 22 anni di reclusione per concorso in omicidio aggravato dalla premeditazione e tentato occultamento di cadavere. In carcere dal giorno dell’omicidio, entrambi furono trovati assieme a Rossi, a Levaggi di Borzonasca, vicino al cadavere di Lombardi, mentre cercavano di seppellirlo in una buca.

Il delitto Lombardi avvenne il 21 febbraio 2015 a Mezzanego

L’omicidio di Giovanni Lombardi, 40 anni, corriere della droga di Genova, avvenne il 21 febbraio 2015 a Vignolo di Mezzanego. L’uomo fu ucciso da Mario Ubaldo Rossi, detto Marietto, con quattro colpi di pistola. A ricostruire il delitto, la squadra mobile di Genova coordinata dal sostituto procuratore Alberto Lari. A Marietto Rossi, la condanna di ergastolo fu pronunciata dalla Corte di Cassazione.