Sono state installate le prime rastrelliere porta biciclette in piazza Matteotti. Presenti il sindaco Marco Di Capua, il vicesindaco Silvia Stanig ed il consigliere comunale Giorgio Canepa. Presto saranno posizionate nuove rastrelliere nei diversi punti strategici della città. Il costo totale dell’intervento ammonta a poco meno di 30mila euro.

Questa mattina è iniziata l’installazione delle nuove rastrelliere

Piazza Matteotti è solo l’inizio, l’amministrazione comunale infatti fa sapere che presto saranno ubicate nuove rastrelliere in piazza Verdi, piazza Fenice, corso Dante, via Entella lato piscina, via Ravaschieri, via Dallorso, via Remolari, via Bontà, piazza Roma, piazza Nuovo Mercato e via Ghio, per un totale di oltre 150 posti.

«Chiavari si configura come città ‘ciclabile’, dove la quantità di biciclette in circolo è davvero alta – dichiara il Consigliere delegato Giorgio Canepa – Oggi abbiamo posizionato le prime rastrelliere appartenenti al primo lotto d’installazione, provvederemo nel prossimo mese a collocare le restanti disponibili, ma solo dopo aver fatto una verifica completa di quelle attualmente ubicate nelle zone più periferiche della città, considerando le stesse come parte integrante di Chiavari. Coloro che posteggeranno le biciclette in situazioni non conformi saranno informati con un primo avviso ed il suggerimento del luogo consono al parcheggio, e solo in un secondo momento si procederà con la rimozione. Facciamo appello a tutta la cittadinanza affinché si comporti in maniera corretta, senza transitare e posteggiare le proprie bici sui marciapiedi o nei luoghi a loro interdetti»