Il maltempo ha solo rimandato, ma non fermato il presepe vivente di Casaleggio, frazione di Rezzoaglio. Ora l Comune della Val d’Aveto aspetta l’arrivo della Befana.

La Befana a Rezzoaglio

Spostato dal 27 al 30 dicembre, gli abitanti si sono mobilitati per ricreare le atmosfere antiche. Tutti al lavoro per far divertire grandi e piccini. Un tuffo nel passato tra pastori, antichi mestieri e angioletti, come al solito il presepe vivente si è rivelato un successo. Intanto fino al 6 gennaio, al pomeriggio dalle 15 al calar della sera, la befana attenderà grandi e piccini che vorranno conoscerla e ricevere un dono direttamente dalle sue mani.

Nello stesso periodo, le attività commerciali del territorio offriranno numerose attività per insegnare ai bambini ed ai genitori a cucinare, a cantare, a creare con le cose offerte dalla natura, fare la pizza o addentrarsi in una fattoria. Le festività si concluderanno quando la Befana il 6 gennaio lascerà la sua casa e si calerà dal campanile di Rezzoaglio, uno dei più alti della Liguria.