Un manifesto programmatico per migliorare, con le proposte e segnalazioni dei malati e dei cittadini tutti, la sanità del Tigullio: è l’idea del Comitato Assistenza Malati.

Il manifesto

«Abbiamo ideato un manifesto programmatico per sostenere e migliorare la sanità nel Tigullio»: ne dà notizia in conferenza stampa stamane a Chiavari Gian Carlo Mordini, presidente del Comitato Assistenza Malati Tigullio.
Il manifesto, promosso da CAM Tigullio, è come un libro bianco nel quale i cittadini – prima di tutto – sono chiamati a scrivere proposte e iniziative volte al miglioramento del sistema sanitario. «La realizzazione di un manifesto è un metodo nuovo. Lo scopo è quello di coinvolgere quanto più possibile tutti coloro che accedono ai servizi ospedalieri. Abbiamo infatti organizzato una serie di incontri informativi affinché non ci sia indifferenza da parte di nessuno.» continua Mordini.

Il primo incontro si è tenuto il mese scorso a Chiavari, presso l’albergo Miramare, con grande partecipazione dei cittadini. Il prossimo invece si terrà venerdì 19 gennaio, presso il ristorante “Inosteria”(via D.Cuneo 135, ore 20), a San Colombano Certenoli. Successivamente si organizzeranno appuntamenti anche a Valla Sturla – Val d’Aveto, Sestri Levante – Val Petronio, Santa Margherita Ligure – Portofino, Rapallo, Lavagna – Cogorno, Chiavari.

Leggi anche:  Regolarizzati oltre 200 appartamenti extralberghieri a Santa

«Una volta terminati i cicli di incontri e completato “il libro bianco”, i documenti saranno inviati in Regione, con la speranza che i responsabili prendano in considerazione le nostre richieste. Tra i vari progetti in cantiere vi è quello di realizzare un eliporto presso l’ospedale di Lavagna, affinché i pazienti, che necessitano del trasporto in elicottero, non debbano essere portati per forza a Genova».