“L’Anffas Tigullio Est di Chiavari non telefona in casa alle persone per raccogliere fondi”. Ad affermarlo il presidente dell’associazione Egle Folgori dopo aver ricevuto varie segnalazioni da tutto il Levante di telefonate con richieste di denaro a favore dell’Anffas, senza nessun altro dettaglio.

La precisazione del presidente dell’associazione dopo una serie di segnalazioni, l’ultimo ieri pomeriggio

“La nostra associazione – conclude Folgori – non utilizzerebbe mai questo metodo”.