Il 16 aprile sarà un lunedì da bollino nero per la viabilità rapallese a causa del proclamato sciopero dei tassisti.

Tassisti contro Bagnasco, lunedì sciopero

E chi ipotizza che il mancato servizio non possa creare forti disagi dovrà presto ricredersi. Immaginate 26 vetture in corteo, a passo di lumaca, lungo l’unica vera direttrice rimasta percorribile dopo la chiusura del lungomare. Il caos è servito. «Distribuiremo volantini alla cittadinanza già nel fine settimana, scusandoci per il disagio e spiegando le ragioni della nostra protesta», spiega il loro rappresentante, Michele Paganini (nella foto assieme all’altro portavoce Mauro Caprile).

Ragioni da ricondursi al nuovo riassetto di piazza Molfino, il cui progetto definitivo è già stato appaltato, che prevederebbe la migrazione delle 16 auto bianche in piazza delle Nazioni, lasciando loro solo 3 o 4 posti in prossimità dell’attuale collocazione. «Toglierci da questa piazza vuol dire toglierci l’80% del lavoro – aggiunge – lamentando che la categoria non è mai stata consultata in sede di progettazione. Nell’incontro di mercoledì sera abbiamo anche proposto soluzioni alternative, ma non siamo stati ascoltati. Non ci resta che manifestare».

«Il loro progetto si basa su criteri già adottati in Italia per la realizzazione di nuove piazze – aggiunge il portavoce Mauro Caprile – ma non esiste alcuna legge che imponga di allontanare i taxi dall’area, nonostante diventerà pedonale». «Del resto – aggiungono – basta fare un gro in qualunque città per osservare come una delle prime cose che un turista incontra all’uscita della stazione sono proprio i taxi».

Leggi anche:  Lieve fuga di gas a Rapallo in via d'Aosta

L’astensione dal lavoro avrà luogo dalle 9 alle 13. Per le prime due ore con il corteo lumaca destinato a congestionare la viabilità, successivamente con un picchetto in piazza Molfino. L’obiettivo della protesta? «Far accantonare il progetto esistente e ridiscuterlo insieme. Non siamo contrari alle migliorie, ci mancherebbe, ma queste non possono avvenire a discapito del nostro lavoro. Qui la rinegoziazione delle tariffe non c’entra un bel niente. Ne parleremo, è certo, ma sarà in un altro momento».

Carlo Bagnasco spiega il cambiamento e definisce la situazione attuale «abusiva»

In un video pubblicato ieri sulla sua pagina Facebook “istituzionale”, il Sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco spiega il progetto di riassetto e nel farlo definisce gli attuali stalli «abusivi». Se dunque sino a ieri si poteva ancora ipotizzare una possibile soluzione diplomatica prima dello sciopero programmato per lunedì, ora il clima è sempre più bollente, e naturalmente i tassisti, sul piede di guerra più che mai, rigettano ogni accusa di «abusivismo».

Riqualificazione di Piazza Molfino e riordino servizio Taxi! Più taxi, più servizio ai cittadini, due chioschi servizio taxi illuminati e più sicurezza. Miglioramento dell’ambiente costruito, separazione flussi pedonali da quelli veicolari, creazione isola filtro viabilità pedonale, traffico veicolare senza movimentazioni manovra ed adeguamento del servizi pubblico non di linea con regolamenti vigenti.

Pubblicato da Carlo Bagnasco Sindaco a Rapallo su venerdì 13 aprile 2018