Dopo la frana che  ha travolto i capannoni della ditta di lavorazioni meccaniche IML di via Farina a Bargonasco, il sindaco di Casarza Ligure Giovanni Stagnaro ha firmato l’autorizzazione ai lavori di messa in sicurezza.

Al via la seconda fase di messa in sicurezza del versante

«Questo pomeriggio ho firmato la presa d’atto e autorizzazione allo svolgimento dei lavori per la messa in sicurezza di una parte consistente del versante interessato al movimento franoso che ha causato ingenti danni e l’inagibilità della fabbrica IML del Bargonasco che dà lavoro a tante famiglie del nostro territorio – spiega Giovanni Stagnaro – A seguito di questo provvedimento la proprietà che ha l’onere di sistemare l’area oggetto della frana potrà svolgere gli interventi previsti dalla relazione tecnica al fine di stabilizzare il versante. Al termine di questi lavori, che dovrebbero durare circa venti giorni, sarò in condizione di consentire l’accesso e la fruizione a IML di un altra consistente ed indispensabile area produttiva».