Si è appena concluso l’incontro a Lavagna in merito alla frana che ha costretto alla chiusura le gallerie di Sant’Anna, le novità.

Sant’Anna, concluso il vertice di oggi, la prossima settimana si replica

Nel summit di stamane fra i Comuni di Sestri e Lavagna, la Regione, Anas (che ha responsabilità sul tratto di strada delle gallerie di Sant’Anna) e Società Autostrade, si è fatto il punto sulla situazione della frana che dallo scorso 4 gennaio ha imposto la totale chiusura delle gallerie. Confermato il programma che prevede la riapertura parziale, in senso unico alternato, dal prossimo venerdì 19 gennaio, mentre per il ripristino totale della viabilità si dovrà guardare alla prima metà di febbraio.

Sì di Autostrade al rimborso del pedaggio per i residenti del luogo che hanno in questi giorni dovuto spostarsi prendendo l’A12 anziché l’Aurelia chiusa: sono tuttavia ancora da stabilire con precisione le modalità con le quali si potrà fare domanda di rimborso. In particolare, al momento il rimborso riguarderebbe solo i residenti di Sestri Levante e Lavagna, mentre il sindaco di Sestri Valentina Ghio spinge affinché questo copra anche i cittadini di Moneglia, Casarza Ligure e Castiglione Chiavarese molti dei quali, seppur più indirettamente, sono stati egualmente condizionati dalla chiusura del tratto di Aurelia.

Leggi anche:  Al via il bando di gara per il rinnovo della Stella Polare

Un nuovo vertice è previsto per la prossima settimana per aggiornarsi sui progressi fatti. Sarebbero frattanto arrivate rassicuranti conferme riguardo la disponibilità dei privati proprietari dei terreni coinvolti dallo smottamento a collaborare al fine di mettere quanto prima in sicurezza strada e costone roccioso.