Veicoli in circolazione e normativa: giro di vite della Polizia Municipale a Cogorno. «Nel 2017 – spiega Mario Purro –, grazie al personale e a un apposito apparecchio, abbiamo fermato  243 veicoli sprovvisti di assicurazione o revisione, che abbiamo contestato subito».

Cogorno, beccati oltre 200 veicoli senza assicurazione e revisione

Inoltre nei primi tre mesi del 2018 sono stati fatti controlli approfonditi sui veicoli abbandonati sul territorio con il risultato che sono stati 13 quelli sequestrati e confiscati.  Le aree maggiormente utilizzate per lasciare questi mezzi sono quelle nella zona bassa nella piana di San Salvatore, nei vari parcheggi pubblici come quelli in piazza della Libertà o presso il campo sportivo. Un controllo che continuerà anche nei prossimi mesi perché ci sono ancora delle verifiche da fare. «Nonostante sia stato un periodo difficile per la mancanza di due colleghi – aggiunge – è stato possibile procedere con due inserimenti: uno in convenzione con Ne per due giorni la settimana e uno a tempo determinato, ottimi elementi».

Continuano anche i controlli sulla  spazzatura: «Abbiamo notato che le problematiche maggiori derivano da persone da fuori che vengono a scaricare i rifiuti qui – spiega –, ma anche che ci dovrebbe essere una maggiore attenzione sul corretto smaltimento dei rifiuti». Dall’ordinanza del 2016 sono state circa 300 le sanzioni elevate, comprensive anche delle multe poi archiviate. «In questo caso i controlli si fanno soprattutto grazie alle telecamere – prosegue -, dato positivo il fatto che non ci siano più grosse aree utilizzate come discariche».  Sempre sul fronte spazzatura sono in previsione due incontri con la cittadinanza: lunedì 9 e giovedì 12 alle 20,30 presso Breccanecca e Cogorno Alto. A San Salvatore si terrà a maggio.

Leggi anche:  Da Cremona a Cogorno, la gita dell'Istituto Einaudi

Notizie anche sul fronte della viabilità, infatti la settimana scorsa è partito lo studio per le due rotonde: «C’è una ditta che sta eseguendo un monitoraggio dei veicoli in transito – chiarisce – che servirà a capire le dimensioni effettive del traffico su San Salvatore». Sempre in termini di viabilità, sperimentazione per il mercato del martedì  che occupa via alla Basilica fino all’incrocio con via delle Ciappaie, una parte di piazza Aldo Moro e di via Divisione Coduri: «Le prime giornate sono andate bene – conclude – fra due mesi tireremo le somme di questa sperimentazione».