Ritorna il prossimo weekend “Chiavari in fiore”, la Mostra Mercato di fiori e piante ornamentali e della vita all’aria aperta, quest’anno al suo quindicesimo anno di vita.

Centinaia di professionisti coinvolti

Organizzata da sempre dal C.I.V. (Consorzio dei commercianti del Centro Storico), da un’idea dell’orafo Claudio Sanguineti, si svolgerà il 19 e 20 maggio per le vie del centro storico di Chiavari: via Martiri della Liberazione, via Vittorio Veneto, piazza Matteotti, piazza Mazzini, via Vecchie Mura e quest’anno, per la prima volta anche in via Rivarola.

Una manifestazione che vedrà coinvolti un centinaio di floricoltori, vivaisti, fioristi, erboristi, operatori nel campo della cosmesi naturale, artigiani e artisti che lavorano sempre nell’ambito dei temi floreali e commercianti di mobili da esterno, barbecue e attrezzi da giardino.

Le iniziative collaterali di Chiavari in Fiore 2o18

Tra le iniziative collaterali quest’anno spicca:

L’INFIORATA
Sarà allestita all’inizio di via Rivarola dagli alunni e insegnanti dell’Istituto Maria Luigia di Chiavari.

FIORI E POESIE
I ragazzi della scuola media “Ilaria Alpi” (Ist. Compr. 2 di Chiavari) collocati in centro storico offriranno piccoli vasi di piante e fiori coltivati dagli alunni con annessa una poesia.

Leggi anche:  Lavagna perde la storica esercente Abba

MOSTRA FOTOGRAFICA
Ci sarà anche una mostra fotografica a tema sotto i portici di corso Garibaldi con vari artisti che esporranno le loro opere

LA VETRINA PIU’ BELLA
Alcuni commercianti e gran parte dei negozi di tutto il centro storico allestiranno le loro vetrine a tema con la manifestazione

IL PALAZZO DI GIUSTIZIA
Grazie allo sponsor “Vivai Gaggero” di Carasco, tutte le finestre dell’ex Palazzo di Giustizia di Piazza Mazzini saranno abbellite con delle meravigliose piante di surfinee.

Tutta la città sarà un caledoscopio di colori e di profumi

Tutta la città sarà un caledoscopio di colori e di profumi – spiegano gli organizzatori – Arriveranno vivaisti e fioristi non solo dal Tigullio e l’entroterra, ma da tutta la Liguria e anche da fuori regione. Ci saranno allestimenti fantasiosi e sorprendenti, anche un’Ape allestita come giardino mobile che non smetteranno di stupirvi!“.