Per il levante all’interno del network “Ligurian Gardens”, l’Abbazia della Cervara al Monte di Portofino e Villa Durazzo di Santa Margherita Ligure.

Ligurian Gardens, i primi 5 giardini del network

I primi 5 giardini selezionati per il nuovo network regionale sono: Villa della Pergola a Alassio (Savona), Villa Durazzo Pallavicini a Genova Pegli, Villa Serra di Comago a Sant’Olcese (Genova), l’Abbazia della Cervara di San Girolamo al Monte di Portofino e Villa Durazzo di Santa Margherita Ligure. Il network si articola in un itinerario alla scoperta di parchi realizzati tra il Rinascimento e il Novecento in Liguria. La presentazione è avvenuta oggi in Regione Liguria dall’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino.

Per Berrino, il network su giardini, ville e parchi storici sarà importante risorsa per il turismo

“I giardini, le ville e i parchi storici sono una risorsa straordinaria della nostra regione, con potenzialità ancora in parte inespresse – ha detto Berrino -. L’itinerario storico-culturale, paesaggistico e botanico proposto da Ligurian Gardens coinvolge due province, da Savona al Tigullio. Si toccano, località affacciate sul mare che possono essere visitate in ogni mese dell’anno, con giardini fioriti anche in inverno”.

Leggi anche:  Santa Margherita, schianto contro la villa di Berlusconi

La soddisfazione del Sindaco di Santa Margherita Paolo Donadoni

«Accogliamo con favore, la creazione del network turistico Liguria Garden ideato da Regione Liguria e in particolare dall’Assessore regionale al Turismo Gianni Berrino. Due delle prime cinque ville di questo network sono a Santa Margherita Ligure e questo per noi è un motivo di orgoglio ma anche una grande responsabilità. Su Villa Durazzo in particolare si sono concentrati da parte dell’Amministrazione sforzi progettuali ed economici notevoli che porteranno alla riapertura del portale a mare e del porticato mai aperto in epoca recente»