Mai titolo fu più calzante alla situazione: “La Buona Novella”, è quello di cui ha bisogno la Onlus Anffas Tigullio Est, che lanciata un S.O.S. che non è rimasto inascoltato.

La Buona Novella, spettacolo al Cantero

Oggi l’Associazione ha un’importante progetto che vede il trasferimento della struttura residenziale, attualmente ubicata in via Turio e con una disponibilità di nove posti, al secondo piano dell’ex Convento di Frati di Chiavari, così da creare in un’unica palazzina la “Casa dei Ragazzi dell’Anffas” – spiega la presidente Egle Folgori – con l’obiettivo di seguire le nuove progettualità sulle disabilità. I ragazzi che rimarranno soli avranno bisogno di un tetto e tanto affetto. Per questo stiamo costruendo la nuova struttura residenziale ma con le nostre sole forze non possiamo farcela e così ancora una volta chiediamo l’aiuto di tutti coloro che ci vorranno dare una mano in questa impresa che abbiamo chiamato “Il cantiere dei sogni”.

Alla richiesta dell’Anffas hanno risposto prontamente Società Economica e Rotary Club Chiavari Tigullio, che hanno pensato di organizzare un momento di spettacolo e di aggregazione in prossimità delle feste natalizie. Martedì 19 dicembre, alle ore 21.15, sul palco del teatro Cantero, dopo il grande successo riscosso la Teatro Carlo Felice di Genova, Napo e la Filarmonica Sestrese offriranno al pubblico la loro “Buona Novella” ovvero l’intenso capolavoro di Fabrizio De André in una versione di grande suggestione.