“Il Comune convochi chi ha sbagliato, prenda i provvedimenti e faccia anche il nome del tassista. Altrimenti non è corretto nei confronti degli altri 26 tassisti a Rapallo”. Ad affermarlo al Secolo XIX di oggi è Michele Paganini, già rappresentante sindacale dei 27 tassisti al lavoro a Rapallo dopo la vicenda delle due turiste brasiliane che hanno presentato un reclamo scritto in Comune per denunciare le tariffe d’oro dei taxi di Rapallo.

Due turiste costrette a pagare un taxi 40 euro per un tragitto percorribile in poco più di 5 minuti in macchina

Le due sudamericane sono state costrette a pagare un taxi 40 euro per un tragitto percorribile in poco più di 5 minuti in macchina. Il taxi infatti ha portato le turiste dall’hotel Excelsior Palace alla stazione di Rapallo. Secondo la testimonianza delle due turiste brasiliane l’autista non avrebbe nemmeno attivato il tassametro e, a fine corsa, avrebbe chiesto 40 euro senza presentare alle due malcapitate una ricevuta. Sono state richieste le immagini di videosorveglianza per cercare di individuare il taxi mentre il sindaco Bagnasco ha annunciato che, non appena sarà scoperto, l’autista del taxi sarà convocato e interrogato sull’accaduto.