Multe per 50mila euro previste per quest’anno. È questa la cifra nel bilancio di previsione finanziario per il triennio 2018-2020, che la giunta ha deliberato. Le somme accertate a titolo di sanzioni amministrative per violazione al codice della strada, negli esercizi precedenti e da indicazioni del responsabile del servizio di polizia municipale, per l’esercizio 2018, sarebbero queste.

Gli automobilisti indisciplinati regalano 50mila euro a Zoagli

La legge prevede di destinare una quota dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative al codice della strada in misura non inferiore al 50%. Nello specifico la quota minima (25%) va impegnata su interventi di sostituzione e ammodernamento o potenziamento della manutenzione della segnaletica stradale; altro 25% va impegnato su attività di controllo e accertamento delle violazioni, anche attraverso l’acquisto di automezzi o attrezzature. Il restante 50% va impegnato sulla manutenzione delle strade di proprietà dell’ente; l’installazione e la messa a norma di barriere e sistemazione del manto stradale; redazione di piani urbani del traffico; corsi didattici finalizzati all’educazione stradale nelle scuole; interventi di sicurezza stradale per utenti deboli: bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti. È anche necessario effettuare interventi di previdenza dalla polizia locale; l’assunzione di personale stagionale, il finanziamento di progetti di sicurezza urbana.

Leggi anche:  L'asilo Merello verso la chiusura dopo 99 anni

La divisione della cifra

Riguardo le violazioni dei limiti massimi di velocità con apparecchi di rilevamento, il 50% delle multe va destinato all’ente proprietario della strada, mentre l’altro 50% è destinato all’ente accertatore. Il Comune ha stabilito di destinare il 100% dei proventi delle sanzioni 2018, calcolati, appunto, in 50mila euro. Cinquemila sono destinati alla segnaletica; 4700 alle attività di controllo; 2800 alla manutenzione delle strade; 4300 al potenziamento e sistemazione del manto stradale; 1200 a forme di previdenza; 27mila per l’assunzione del personale stagionale al progetto (2 agenti per 5 mesi) e 4000 finanzieranno progetti di potenziamento dei servizi di controllo.