Due stanze per la Ghirotti a Palazzo. Presidio in comodato d’uso a Sori all’associazione che si occupa della terapia del dolore.

Gigi Ghirotti, al palazzo comunale arriva la succursale dell’associazione

Si tratta di 2 stanze, l’ultima messa a disposizione da un mese e mezzo. In entrambe sono custoditi i farmaci, i presìdi come le sedie a rotelle, i materassi, lo stretto necessario per i pazienti, così da favorirne il recupero, senza doversi recare a Genova. In Comune arrivano persone da tutto il Golfo Paradiso:  Bogliasco, Camogli, Uscio. Ne parla Carlo Casaleggio, tra i padri dell’iniziativa benefica «Sorisolidale», che quest’anno giunge al 15mo anno, in favore della «Gigi Ghirotti», la Onlus che si occupa di terapia del dolore. Sono 5 i volontari impegnati: Carlo, insieme a Emilia, Sergio, Giovanni e Marco. Ritirano i farmaci dei pazienti ancora utilizzabili (a volte però vanno addirittura a prenderli nel capoluogo e li consegnano, ma di questo non se ne vogliono fare vanto). «Si stabiliscono giorni precisi per i ritiri – spiega Casaleggio – e ‘purtroppo’ sono veramente tante le persone che approdano nella stanza della Ghirotti. E tante le malattie croniche seguite dall’associazione: non si tratta solamente di malati terminali, di malati di cancro, ma ci sono molte persone che hanno patologie croniche, che danno enorme dolore e sofferenza». I volontari del borgo hanno fatto il corso e sono molto preparati. Sono reperibili in Comune di lunedì e giovedì, dalle 11 alle 14, nella sede di via Stagno 19, al terzo piano. Le salette sono assegnate dalla giunta, così come accaduto per la sezione sorese dell’Anpi. «Sono consegnate in comodato d’uso gratuito – spiega l’assessore alla comunicazione Ilaria Bozzo:- a loro tocca pagare le spese».

Leggi anche:  Difesa del suolo, 268mila euro al Comune di Sori per interventi di prevenzione idraulica sui ponti

Nell’edificio comunale erano, appunto, ancora disponibili alcuni locali, non destinati a uffici amministrativi, né ad altro uso da parte del Comune. Dal mese di gennaio l’associazione «Gigi Ghirotti Onlus» aveva chiesto all’ente, forte dello stretto legame che lega il borgo alla stessa associazione, la disponibilità di locali destinati a sede per riporre materiale sanitario degli assistiti nel levante dalla Asl 3 genovese. Per la giunta è stata fondamentale la grande valenza sociale dell’associazione e quindi ha ritenuto opportuno favorire il supporto, con voto unanime.