Riserve della banca del sangue ligure ai minimi dopo le feste, i donatori del Tigullio chiamati a raccolta per prevenire criticità.

Emergenza sangue, giornate eccezionali di raccolta organizzate nel Tigullio

L’ampia circolazione del virus influenzale in questo periodo non ha messo solo in difficoltà i pronto soccorso e la guardia medica: ha anche contribuito ad assottigliare le riserve della banca del sangue ligure, in cui al momento sono in giacenza meno di mille unità, soglia minima oltre la quale il pericolo di carenze e conseguenti disservizi comincia a farsi concreto. Questo perché le donazioni ematiche non sono effettuabili con una malattia in corso.

Si mobilitano dunque le associazioni e l’Avis tigullino, che chiama a raccolta i donatori in alcune giornate eccezionali: dopodomani nella sede di Rapallo – si replicherà il 22 gennaio – e sabato e lunedì prossimi in quella di Santa Margherita, dove invece si replicherà anche sabato 20 gennaio. Auto emetica in programma a Chiavari domenica 21 gennaio e si sta predisponendo un’altra presenza eccezionale anche per questa domenica 14. Tutte le mattine, inoltre, dalle 8.30 alle 11. è possibile donare il sangue anche presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Lavagna.