Bisognerà aspettare l’ora di pranzo di lunedì 9 aprile per sapere se l’immobile di via Campodonico, dove è ubicata la caserma dei carabinieri, ha trovato un acquirente.

Lo stabile messo in vendita per la seconda volta

A quell’ora, infatti, il commercialista Giorgio Vignolo di Genova aprirà le buste degli eventuali partecipanti all’asta per l’acquisto dell’edificio, a seguito del fallimento della Tellios Immobiliare avvenuta nel 2014. Lo stabile era già stato messo in vendita lo scorso anno per una cifra pari a 1,2 milioni di euro, ma l’asta era andata deserta.

Prezzo base, 943.124 euro con un rialzo minimo di 10mila euro

Il prezzo è vantaggioso, parliamo di metri quadri 2.560 in una zona di pregio al confine tra Pieve Ligure e Bogliasco dove gli appartamenti hanno valori stratosferici, però, c’è un però. L’edificio è vincolato ad uso pubblico quale caserma dei carabinieri, questo, ovviamente, scoraggia eventuali speculatori. Nel marzo del 2017 la gara è andata deserta. Ora con un cospicuo ribasso il curatore fallimentare ci riprova partendo da una cifra di 943.124 euro con un rialzo minimo di 10mila euro.

Leggi anche:  Rete Vodafone, disagi in Valle Sturla

Lo comprerà il Comune? Pieve Ligure è interessato

Si faranno vivi dei possibili compratori? Difficile prevederlo, il vincolo resta e l’affitto pagato dal Ministero dell’Interno non è tale da garantire un investimento che sfiora sempre il milione di euro. Non escluso pertanto che l’asta ancora una volta vada deserta, si procederà così ad un’ulteriore gara con conseguente ribasso. Chi segue con particolare interesse le vicende dell’immobile è il sindaco Adolfo Olcese intenzionato ad acquistarlo. Impegno che potrebbe essere assunto con la collaborazione dei Comuni di Bogliasco e Sori in quanto i carabinieri sono competenti per territorio nelle tre località.