Nuovo ascensore pubblico al cimitero, pronto a fine mese. Il materiale è arrivato dal cielo.

Conto alla rovescia per il nuovo ascensore

Elicottero in funzione, per il trasporto dei materiali necessari, da inizio settimana. Proseguono celermente le attività volte ad installare il terzo e ultimo ascensore pubblico, previsto nel cimitero del borgo. Lunedì mattina 29 gennaio, sono iniziate le opere impiantistiche, che fanno seguito a quelle edili già concluse. La ditta Elevatori Normac ha eseguito la posa in opera per l’impianto, utilizzando, proprio, l’elicottero. Questo per ottimizzare i tempi di consegna al camposanto camoglino.

L’intervento ha valore di circa 70mila euro e fa sì che l’ultimo ascensore previsto tra le piane del cimitero, unisca l’ultima, con le altre. I lavori sono in gran parte finanziati con contributo regionale di 132mila, relativo, proprio, all’abbattimento delle barriere architettoniche, come da progetto originale. Si prevede che gli interventi si concludano a fine febbraio, con l’entrata in funzione ufficiale dell’ultimo elevatore, nei primi giorni del mese di marzo. Le procedure soto sotto la supervisione del funzionario dell’ufficio tecnico comunale Maurizio Canessa, direttore dei lavori: l’ingegner Giorgio Fassi, per la parte strutturale e l’architetto Mirko Massardo, per quanto riguarda la parte architettonica.

Negli ultimi anni sono stati realizzati gli altri due ascensori, come da un primo studio approvato nel 2010, che prevedeva ben quattro elevatori tra le piane. Ridimensionato il progetto, gli atri due sono stati costruiti con caratteristiche tecnologiche e impiantistiche diverse e più confacenti alle reali necessità dei fruitori. A febbraio 2017 si è predisposta la progettazione del terzo ascensore e a marzo è stato affidato l’incarico di progettazione. Il progetto è stato approvato a maggio, con totale lavori di 58.104,73 euro.

Leggi anche:  Sestri Levante promuove sei itinerari, in arrivo 40 biciclette

L’importo complessivo dell’intervento è di 84.982,37 euro. A luglio è stata indetta la gara per affidare i lavori e l’11 ottobre è risultato aggiudicatario un concorrente di Genova, che ha vinto la gara al ribasso del 25,12% sull’importo a base di gara per un’offerta di 44.235,97 euro. Al termine del lungo iter, gli ascensori si trovano posizionati uno in corrispondenza dell’altro, sui lati delle piane, senza deturpare il cimitero, che è vincolato dalla Soprintendenza. A novembre 2017 sono state realizzate le fondamenta di quest’ultima struttura che, poi, come da programma, è stata realizzata entro la fine di gennaio. Il nuovo sistema di abbattimento delle barriere architettoniche collega la terza piana con la quarta, fino a raggiungere la zona delle cappelle private.