Chiama Bus a Recco, buona la prima: 300 utenti in 10 giorni. I cittadini si avvicinano all’azienda. Più stretto il rapporto tra autista e utenti, come un ritorno al passato e alle buone pratiche che soddisfano l’utenza. Questo emerge all’assemblea pubblica, che si è svolta oggi pomeriggio in sala consiliare.

Chiama Bus a Recco, buona la prima

Sui primi 10 giorni di servizio promosso da Comune e Atp, 295 persone hanno viaggiato grazie al sistema “on demand”. In Comune: l’assessore alla mobilità Valentina Grazioli e i due responsabili di Atp Esercizio, Roberto Rolandelli ed Andrea Geminiani, hanno incontrato i residenti e gli utenti delle zone frazionali interessate dall’attivazione del servizio. Il “Chiama il Bus”. come noto, è valido dal lunedì al sabato, con orari dalle 7 alle 19: il sistema è basato sulla prenotazione telefonica, dalle 7 alle 12 del giorno stesso e dalle 14 alle 16 per prenotare il bus della stessa giornata o della mattinata del giorno successivo. L’utente può chiamare il numero verde 800-688329. Il bus è personalizzato e attrezzato per il trasporto disabili, le località servite sono quelle collinari di: Cotulo, Carbonara, Verzemma, Liceto, Collodari e Ageno. I primi dati presentati Rolandelli e Geminianie sono considerati molto positivi: a Cotulo 50 viaggiatori, a Liceto 37, ad Ageno 86, a Carbonara 27, a Verzemma 26 e a Collodari 66. «Rispetto al sistema tradizionale – dice Rolandelli – abbiamo avuto un incremento di circa il 15% dell’utenza e una diminuzione altrettanto sensibile dei costi. Ma il fatto maggiormente positivo è che i passeggeri sono soddisfatti, anche perché con questa modalità si crea un rapporto quasi personale tra l’autista, che è sempre lo stesso, e l’utente». Per Grazioli: «Il giudizio è molto positivo e per questa ragione andremo avanti almeno fino al primo di giugno – dice – la prevista conclusione della fase sperimentale. Ma vista la soddisfazione nostra e dell’utenza, immagino che il servizio proseguirà anche dopo». Accedono al servizio i titolari di abbonamenti, carnet multicorse e titoli di viaggio ordinari; non sono applicati supplementi al normale titolo di viaggio. I biglietti acquistati a bordo costano di 3 euro per la tariffa A (4 zone). Le corse si effettuano in base all’ordine di prenotazione: se l’autista ne ha già altre prenotate per quel giorno, fornirà un orario indicativo di disponibilità; a discrezione dell’utente decidere se accettare o meno.