“Fatti concreti da parte della giunta regionale per rilanciare un territorio dove il dissesto non rischia di essere solo ambientale, ma anche economico”. Il consigliere regionale Giovanni Boitano commenta così la decisione del Banco di Chiavari di chiudere diversi sportelli nel genovesato e alcuni nel Tigullio.

“La chiusura di ben sei agenzie è una gran brutta notizia”

“Una brutta notizia – prosegue Boitano – se pensiamo al profondo legame che da sempre lega gli abitanti e le aziende del Tigullio alla storica banca chiavarese da sempre vicina alle esigenze del territorio. La chiusura di ben sei agenzie (Portofino, Sestri, Santa Margherita, Monleone, Carasco e Castiglione Chiavarese) evidenzia ancora una volta come l’impegno del presidente della giunta Toti deve essere teso al rilancio del Tigullio. La settimana scorsa abbiamo assistito ad una giunta ‘elettorale’ svoltasi ad Imperia, nella quale sono stati annunciati importanti provvedimenti a favore del ponente ligure: aspettiamo che identica iniziativa riguardi quanto prima il Tigullio”.